Il mollusco contagioso è causato da un'infezione virale appartenente alla famiglia dei Pox virus.

L’incidenza è alta soprattutto nei bambini di età compresa tra i 2 e i 10 anni; negli adulti vi è un secondo picco dovuto alla trasmissione sessuale.

Il contagio avviene tramite il contatto cutaneo con una persona infetta oppure con oggetti contaminati (asciugamani, lenzuola, maniglie, rubinetti).

Può comparire in qualsiasi parte del corpo, anche se in genere si localizza intorno alla bocca.

Negli adulti è più frequente la trasmissione sessuale. In ogni caso, il contagio può avvenire anche attraverso il contatto con oggetti di uso comune come asciugamani.

Si presenta sotto forma di piccole pustole lucide, solitamente non dolenti né pruriginose. Compare di frequente al collo, ascelle, lati del torace, cosce, glutei, area genitale e viso.

Spesso si osserva un ritardo nella diagnosi e nella cura, dovuto al fatto che le lesioni solitamente non sono né dolorose né pruriginose e quindi, a prescindere dall’aspetto estetico, non causano disturbo.

Il riconoscimento precoce è di grande importanza sia per il trattamento sia per il contenimento del contagio verso gli altri.